Nello scorso articolo ci siamo concentrati nella descrizione e nella spiegazione di un sito web e abbiamo visto l’importanza che può avere per un imprenditore o un libero professionista, una evolutiva presenza su Internet.

Ma un altro aspetto da considerare e che andremo a vedere in questo articolo, ha a che fare con il posizionamento e l’indicizzazione del proprio sito.

Sappiamo benissimo che spesso un utente del web è abbastanza pigro e quando naviga su Internet per cercare delle cose non ha la pazienza di guardare tante pagine e si concentrerà solo sulla prima.

Per questo chi ha un sito e vuole far migliorare il suo progetto e soprattutto far migliorare il suo fatturato sarà portato a scrivere nel motore di ricerca la frase PRIMO NEI MOTORI DI RICERCA? LE 10 REGOLE, in quanto vorrà capire come fare per raggiungere questo obiettivo.

Noi proveremo a rispondere a questo dubbio in questo articolo ma intanto andiamo a vedere cosa si intende per seo.

Cosa si intende per Seo

Chi lavora nello stimolante, ma anche complesso, mondo del web, avrà sicuramente sentito la parola SEO. Quasi sicuramente non solo ne ha sentito parlare, ma ci ha avuto a che fare in maniera pratica. Infatti chi ha un’azienda, un business on line o una qualunque attività che vuole promuovere sul web, deve occuparsi di questo importante aspetto.

Ma cosa si intende per SEO? Il nome SEO deriva da un acronimo inglese e indica tutte quelle attività che fa chi ha un sito, per posizionarlo nelle primissime posizioni dei motori di ricerca.

Se per esempio hai un’azienda in un settore dove c è molta concorrenza, essere visibili sul web in prima pagina e tra i primi risulterà determinante per sbaragliare i propri avversari.

Il lavoro da fare per quanto riguarda il discorso SEO è infinito e complesso, in quanto è sempre tutto in evoluzione in questo settore e non ci sono regole fisse e dogmi precisi.

PRIMO NEI MOTORI DI RICERCA? LE 10 REGOLE:cosa iniziare a considerare

Cominciamo con il dire che il compito della SEO è incrementare il cosiddetto traffico organico sul  sito attraendo le visite naturali dai motori di ricerca, cioè aumentare il numero di coloro che entrano nel tuo portale web e usufruire dei tuoi servizi o delle tue informazioni.

 La SEO è inoltre indispensabile per migliorare l’esperienza dell’utente affinché egli torni spesso nel sito, per consentirti di trasformarlo da semplice visitatore a cliente abituale, per poterti garantire profitti ricorrenti.

Le tecniche SEO si dividono in due grandi categorie: tecniche SEO on site e tecniche SEO off site. Nelle prime rientrano: l’ottimizzazione del codice HTMLdegli URL, del title, della description, dei testi, delle immagini, dei contenuti multimediali, dei link, la creazione della sitemap.

La SEO off site, invece, mira alla promozione del sito e dei suoi contenuti attraverso attività di link earning link building. L’indicizzazione dei siti internet è un procedimento automatico.

Infatti appena creato il tuo sito, i motori di ricerca lo rilevano automaticamente. Il processo non è istantaneo: possono volerci ore o giorni. Per accorciare i tempi, ci sono delle procedure per segnalare un sito ai motori di ricerca.

Per questo è molto utile digitare la frase PRIMO NEI MOTORI DI RICERCA? LE 10 REGOLE.

Le prime regole per posizionarsi su Google

Innanzitutto risulta molto importante usare bene Google Analytics, un tool gratuito che permette di monitorare il traffico del sito e scoprire tanti altri dati che possono aiutare nelle attività SEO. Google Analytics è l’indispensabile alleato di ogni webmarketer per trasformare rapidamente e in maniera efficace gli insight in azioni. 

Un’altra regola importante è elaborare la sitemap e inviarla al Search Console (o ad altri sistemi) in modo che il motore capisca come è strutturato il  sito, quanti e quali sono i contenuti al suo interno. La sitemap è un file XML, ma non solo, che contiene tutti gli URL, ordinati gerarchicamente, delle pagine di un sito web.

Altra regola fondamentale è creare una strategia dedicata alla link building, i link in ingresso  sono una delle strategie SEO off site più usate ed efficaci. Il lavoro di link building,  è assolutamente indispensabile per aumentare la Zoom authority e migliorare quindi la metrica seo dei siti.

Per avere ottimi risultati in chiave Seo è indispensabile fare un ottimo lavoro di link building e per farlo nel migliore dei modi bisogna analizzare il profilo backlink di un sito. Vediamo altre due regole importanti:

Innanzitutto bisogna stare attenti ad ogni cambiamento della SERP,  eseguendo un monitoraggio costante che  permette di scoprire subito e con velocità eventuali penalizzazioni di Google! Molto importante è anche ottimizzare i metatitle e le URL delle tue pagine.

Per farlo si possono usare tanti plugin: per esempio chi ha un sito in WordPress può tranquillamente  installare e usare Yoast. Nell’ultimo paragrafo andremo a vedere le ultime regole per posizionarsi al primo posto su Google.

Ultime regole posizionamento Google

Una regola assolutamente indispensabile è ricordare che il proprio sito deve essere continuamente aggiornato: monitorando costantemente la sua posizione e aggiungendo sempre nuovi contenuti per renderlo veloce e usabile. 

Inoltre è importare  dei contenuti validi, basandosi su specifiche keyword che possono facilitare la scalata verso le prime posizioni: l’obiettivo è far trovare le  pagine del proprio sito  agli utenti che digitano una specifica query nella barra di ricerca.

 Altro passo fondamentale è anche quello di Iscrivere il proprio sito web alle directory, come DMOZ, che è la più affidabile per Google. Infine non bisogna dimenticare che è importante collegare il proprio sito a Google Search Console,.

In questo modo si potranno vedere subito quali sono gli elementi su cui concentrarsi per migliorare la SEO del proprio sito: errori 404, titoli ripetuti o assenti, velocità di caricamento delle pagine e una sezione dedicata alla versione mobile del tuo sito web

Lavorare su un aspetto cosi importante non è alla portata di tutti e quindi se un imprenditore affiderà questo compito a professionisti inesperti avrà danni e pochi risultati sia nel breve che nel medio termine. Chi invece si rivolgerà a un professionista competente potrà invece dare una svolta decisiva al suo business!

 

motori-di-ricerca
motori-di-ricerca